Nel prossimo futuro, la gestione del vigneto di Cogno comprenderà pratiche organiche, oggi in fase di sperimentazione.

L’obbiettivo e il nostro impegno sono quelli di restituire alla terra e al vigneto le energie spese per la maturazione delle uve, consegnando alle generazioni future un ambiente il più possibile intatto e produttivo.

Sono allo studio concimazioni organiche da humus di lombrico, sovescio con piante erbacee utili al rinnovamento vitale della vigna, impiego di olii essenziali e microcristalli in sostituzione di fertilizzanti, antiparassitari e anticrittogamici.

Vivere un territorio, per Cogno, significa abitarlo nel pieno rispetto di chi, in futuro, raccoglierà il frutto delle nostre scelte.