Per fare il vino bisogna avere un’idea, difenderla con i denti, a volte essere chiamati bastian contrari. Per fare il vino ci vuole una visione.Valter Fissore

Nel 1996, Elvio lascia le redini dell’azienda a sua figlia Nadia Cogno e al genero Valter Fissore, che proseguono il lavoro sulle vigne e la terra per migliorare la qualità delle uve attraverso una gestione oculata e razionale del vigneto, senza forzature.

L’azienda si dota di nuovi macchinari e termina i lavori di ristrutturazione recuperando i granai della Cascina Nuova.

Vengono sistemati i vecchi vigneti e acquistati nuovi appezzamenti, come il Bricco Pernice, sempre all’interno della menzione Ravera.

Con 4 diverse etichette di Barolo prodotte all’interno della menzione Ravera (Vigna Elena, Bricco Pernice, Cascina Nuova e Barolo “Ravera”), Cogno è il produttore con più superficie vitata in questa sottozona che, nel corso degli anni, grazie alle naturali caratteristiche pedoclimatiche e a un attento studio del terroir, ha contribuito a contraddistinguerne i vini dell’azienda dotandoli di “peculiarità territoriali” uniche.

Oggi, dopo due generazioni di sperimentazioni ed esperienza, la cantina Cogno continua a produrre vini territoriali con un’attenzione sempre più marcata alla sostenibilità del lavoro agricolo – in ogni fase della produzione – e alla valorizzazione della menzione «Ravera», zona che più di ogni altra rappresenta l’eccellenza vitivinicola di Novello e della zona del Barolo.